Il Testo Unico sulla Sicurezza prevede obblighi ben precisi per le diverse figure legate al cantiere.
Gli adempimenti variano in funzione di alcuni aspetti, quali ad esempio l’entità del cantiere (uomini/giorno impiegati) e la presenza di rischi particolari (v. Allegato XI D.Lgs 81/2008).

Il documento, contenente varie tabelle riepilogative e schemi di sintesi, definisce:

  • le figure chiave della sicurezza
  • l’elenco della documentazione che l’impresa deve fornire al committente, in funzione della tipologia di cantiere
  • quando è possibile ricorrere all’autocertificazione dei rischi
  • le modalità di redazione del DVR (Documento di Valutazione dei Rischi)
  • quando fare la riunione periodica
  • le modalità di formazione e informazione dei lavoratori

Vengono, inoltre, analizzati gli obblighi per le imprese affidatarie, esecutrici e il lavoratore autonomo, quali, ad esempio:

  • comunicazione al committente
  • trasmissione del PSC, Piano di Sicurezza e Coordinamento alle imprese esecutrici e ai lavoratori autonomi prima di iniziare i lavori
  • trasmissione del POS al coordinatore, dopo averne verificato la congruità
  • verifica delle condizioni di sicurezza dei lavori
  • modalità di verifica dell’idoneità tecnico-professionale
  • misure generali di tutela della salute