Ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs 81/2008, tra i vari obblighi a cui sono sottoposti il committente o il responsabile dei lavori, se nominato, risulta:

  • nomina, in determinati casi, del coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori (CSE) e/o in fase di progettazione (CSP)

Nello specifico:

  • la nomina del coordinatore E’ OBBLIGATORIA per tutti i cantieri in cui vi sia la presenza, anche non contemporanea, di più imprese.

Si intende con tale dizione, l’ipotesi in cui i lavori siano eseguiti da più imprenditori con le loro società, anche operanti in subappalto, essendo viceversa esclusi dal conteggio i lavoratori autonomi. Tale situazione avviene, praticamente, sempre, in quanto allo stato attuale di configurazione e di specializzazione delle imprese, è praticamente impossibile trovare un’impresa che sia in grado di effettuare tutte le tipologie di lavorazione (da posizionare un ponteggio sino ad eseguire gli impianti). In tale situazione di più imprese, la nomina del CSP deve avvenire contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione, e la nomina del CSE deve avvenire prima dell’affidamento dei lavori. Qualora, invece, (art. 90, comma 5) nel cantiere sia inizialmente prevista una sola impresa e poi invece durante lo svolgimento dei lavori sorga la necessità della presenza di una o più altre imprese, occorrerà procedere immediatamente alla nomina del CSE, prima dell’affidamento delle ulteriori lavorazioni alla nuova impresa/e.