Articoli 17 e 18 del D. lgs 81/2008

Sul datore di lavoro ricadono la maggior parte degli obblighi in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. Egli ha l’obbligo di VALUTARE qualitativamente e quantitativamente i fattori di rischio per la sicurezza e per la salute dei lavoratori ed ELABORARE il relativo documento di valutazione dei rischi.

COME:

Analisi metodologica dell’attività lavorativa ed i pericoli, individuazione delle misure necessarie alla salvaguardia della salute e sicurezza (misure tecniche, di manutenzione, procedurali, di formazione, sanitarie, ergonomiche), eliminazione dei rischi o, quando non è tecnicamente possibile, riduzione al minimo, pianificazione dell’attività in modo che siano presenti le migliori condizioni di sicurezza e di salute.

Tra gli obblighi del datore di lavoro non delegabili ricadono:
• valutazione di tutti i rischi
• elaborazione del Documento della Valutazione dei Rischio

SANZIONI A CARICO DEL DATORE DI LAVORO

Per la mancata valutazione dei rischi in collaborazione con l’RSPP e se nominato del Medico Competente:

ARRESTO DA TRE A SEI MESI O CON L’AMMENDA DA 2.500 A 6.400 EURO